AND THE OSCAR GOES TO…IL MEGLIO DELLA NOTTE DEGLI OSCAR

Ebbene, ebbene, ebbene.

Si sono concluse le cerimonie del 87esimo Academy Awards [o come lo chiama l’99% della popolazione mondiale, i “premi Oscar], finalmente conosciamo i vincitori di quest’anno, tra BIRDMAN come Miglir Film/Regia/Sceneggiatura/Fotografia, Eddie Redmayne e Julianne Moore come Miglio Attore/Attrice protagonista, GRAND BUDAPEST HOTEL si è portato a casa i premi per trucco, parrucco e scenografia, SELMA per la canzone, la Disney per l’animazione [film e corto], ecc ecc. Molte le vittorie previste, poche le sorprese, qualche delusione qua e la. Questa mattinata all’insegna dei postumi da Oscar ha portato ad accese discussioni su qualche premio, personalmente mi ritengo generalmente soddisfatto specialmente nei premi principali [film, sceneggiature, attori]. Ma cos’è successo nella serata hollywoodiana più glamour dell’anno? Niente di eclatante, è stata una cerimonia abbastanza tiepida, Neil Patrick Harris [padrone di casa di quest’anno] ha tenuta accesa tutta la cerimonia senza mai strafare o cadere nella noia più totale. Non sarà stata l’edizione più riuscita di sempre ma qualche bel momento c’è stato.

Ecco una breve cronostoria:

LET’S START!

Non c’è modo migliore di iniziare la cerimonia degli Oscar che con un bel numero musicale! Neil Patrick Harris meglio noto come il Barney di How I Met Your Mother [meglio noto come il tipo ambiguo ma pieno di soldi che si fa inculare sgozzare da Rosamund Pike in GONE GIRL] è un bravissimo cantante e ballerino [e mago! Fa parte del consiglio di direzione del Magic Castle di Hollywood] e ha sfoggiato tutte le sue doti teatrali in questa intro di inizio serata tra effetti speciali, balletti alla  Gene Kelly, giochi d’ombre e il rockeggiante Jack Black! Qua sotto il bellissimo video:

LADY GAGA OSCAR

Altra grande performance canora ci è stata offerta da Lady Gaga [lo avreste mai immaginato? Io no]! L’ex Poker Face si è esibita in quattro delle più famose canzoni del musical TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE che quest’anno compie la bellezza di 50 anni! Dimenticate i parrucconi, gli abiti di carne cruda, il trucco da prostituta o da clown [o da “prostituta che va esclusivamente con i clown” cit.Perry Cox], sul palco degli Oscar Lady G si presenta elegante e sobria e accende il pubblico con una performance bellissima e genuina. Applausi alla signora Gaga, è lei la stella della serata!

620x349xLady-Gaga-0223.jpg.pagespeed.ic.XkBIYFGddDlp-A4-JSm3

Qualsiasi video della grandiosa performance viene cancellato dal web appena caricato. Ma tipo subito! Quindi se riuscite a trovarlo guardatelo perché merita.

BIRD PATRICK HARRIS

02-numero

Con sobria eleganza Neal Patrick Harris ha reso omaggio al personaggio di Michael Keaton nel film premio Oscar BIRDMAN [prima ancora che fosse premiato, of course] presentandosi sul palco in mutande! Non si può dire che non le abbia provato tutte per rendere memorabile questa cerimonia.
Colpo di genio: mentre si aggirava per i corridoi del Dolby Theatre dirigendosi sul palco, Harris passa davanti a Miles Teller intento a suonare la batteria omaggiando così a combo sia il batterista colonna portante della soundtrack di BIRDMAN Antonio Sanchez, sia WHIPLASH altro film candidato agli oscar. Well played Barney, well played.

_1424667626

Mr.Fantastic vs Dr.Horrible…disagio.

 THE LEGO TIME!

THE LEGO MOVIE è uno dei grandi assenti di quest’anno, la sua unica presenza è dovuta alla candidatura per la Migliro Canzone. E quindi, visto che non è una di quelle canzoni che appena la ascolti ti rimane in testa per 105 giorni, hanno pensato bene di fare una performance live della canzone EVERYTHING IS AWSOME cantata dal trio The Lonely Island e dalle gemelle Tegan & Sara [non chiedetemi chi siano perché non ne ho la minima idea] accompagnati sul palco da tutti i personaggi lego del film in versione umana [what?]. Durante l’esibizione c’era anche qualcuno che distribuiva statuette oscar versione Lego al pubblico [Oprah sembra aver gradito]

THE REVENGE OF ADELE DAZIM

Correva l’anno 2014, sul palco uno smagliante John Travolta si appresta a presentare la cantante Idina Menzel pronta a fare il suo debutto sul palco degli Oscar cantando Let It Go [si, quella di FROZEN….altra canzone che non ti togli più dalla testa]. Tutto tranquillo, tutto procedeva secondo i piani, solo che a un certo punto il cervello del vecchio Danny Zucco si inceppa, fa cippalippa in diretta televisiva e invece di presentare la cantante “Idina Menzel” annuncia l’arrivo di ADELE DAZEEM […] Ancora oggi nessuno sa cosa sia successo nella mente dell’ex T-Bird, quale associazione di nomi e lettere lo hanno spinto a storpiare in quel modo il nome della cantante, fatto sta che la gaffe è passata alla storia dell’Academy scatenando il web che si è sbizzarrito tra battute e meme. Dopo un anno è l’ora della svolta. La brava Idina decide di “vendicarsi” del torto e prima di presentare il vincitore del premio come Miglior Canzone si prende 2 minuti per invitare sul palco GLOM GAZINGO [eh si, ce l’ha con te Jhonny]. Travolta ovviamente sale sul palco divertito e tra baci , abbracci, Summer Lovin e applausi del pubblico viene finalmente ristabilita la pace tra i due. Tutto è bene quel che finisce bene.

johntra-idina menzel

-“Potrai mai perdonarmi?”
-“Let it go Johntra, let it go”

 IN LOVING MEMORY

Dopo tante risate e balletti arriva sempre il momento di ricordare gli artisti che ci hanno lasciato quest’anno. “Amici” come dice Maryl Streep che presenta il video, grandissimi nomi che resteranno sicuramente nei cuori del pubblico: Mike Nichols, Richard Attenborough, l’italiana Virna Lisi, Bob Hoskins, Robin Williams…e quindi sulle note della colonna sonora de LA SCELTA DI SOPHIE ecco il tributo ai “caduti” della settima arte.

L’ATTORE E LO SCENEGGIATORE

Graham Moore

Due dei discorsi più toccanti sono stati quelli di Graham Moore premiato per la Miglior Sceneggiatura Non Originale [THE IMITATION GAME] e il discorso di Eddie Redmayne premiato come Miglior Attore Protagonista [LA TEORIA DEL TUTTO]. Moore ha parlato in modo molto sincero e personale facendo riferimento al suo difficile passato [rivelando anche un suo tentato suicidio] e dedicando il premio a tutti quei ragazzi che si sentono “diversi” e fuoriposto spronandoli a restare come sono. Stay weird. Stay different.
Redmayne invece [in modo per niente emozionato], dedica un pensiero a tutte le persone malate di SLA e ringrazia [oltre che a tutta la produzione de LA TEORIA DEL TUTTO] anche la famiglia Hawkins al completo. Ecco il video:

…E ALLA FINE ARRIVA SEAN PENN

Chiude la serata la consegna del premio al Migliro Film portato a casa dal meritatissimo BIRDMAN. Sul palco a presentare il premio c’è il delicato Sean Penn che senza giri di parole annuncia il vincitore esordendo con un “chi ha dato la green card a quel figlio di puttana?“. Ovviamente si scherza, i due sono grandi amici…credo. Bo, giudicate voi:

Bene bene, bella serata. Come dicevo in apertura sono abbastanza soddisfatto dei premi assegnati, dal Miglior Film agli attori, anche i premi tecnici. Gli unici bocconi amari che proprio non riesco a mandare giù sono il premio come Miglior Film d’Animazione a BIG HERO 6, il film non mi ha convinto appieno [e a leggere qualche commento non sono l’unico a pensarla così], gli altri film meritavano molto di più anche se, e continuerò a dirlo fino alla morte, il vero vincitore è il neanche candidato THE LEGO MOVIE, il miglior film d’animazione degli ultimi 5/6 anni. Altra vittoria che sa un po di contentino è quella per gli effetti visivi a INTERSTELLAR. Non sono tra quelli che avrebbe voluto vederlo candidato a Miglior Film/Regia/Sceneggiatura/ecc, è un bellissimo film ma non uno dei migliori di Nolan [che comunque non sono stati candidati neanche quelli…mah]. Le nomination tecniche le meritava tutte ma avrei di gran lunga preferito vedere vittorioso APES REVOLUTION, molto più rivoluzionario di INTERSTELLAR in ambito FX. Vabbè è stato comunque un anno niente male.

Bene questo è tutto, ma voi? Che ne pensate dei vincitori? Vi hanno soddisfatto? Vi è piaciuta questa 87esima cerimonia degli Oscar? Commentate orsù!

BC goaway

PS: Dopo il photobombing dell’anno scorso, anche in questi Oscar Benedict Cumberbatch è riuscito a farsi notare…stima incondizionata!

 

Annunci

2 thoughts on “AND THE OSCAR GOES TO…IL MEGLIO DELLA NOTTE DEGLI OSCAR

    • Sono in molti a pensarla come noi purtroppo (o per fortuna?), comunque i Lego sono riusciti ad essere lo stesso protagonisti della serata consegnando le stauette-Lego alle varie star, le foto dei LegoOscar stanno facendo il giro del web 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...