FAST AND FURIOUS 7 – RECENSIONE – UN’ULTIMA CORSA

Dopo aver rivisto/rivissuto l’intera saga automobilista per eccellenza [QUI e QUI trovate lo speciale sulla FF Saga] ero pronto a tutto, pronto a vedere scene d’azione mozzafiato, testosterone a quattro ruote, discorsi sulla famiglia e qualche parola dedicata all’amico Paul Walker…..quello che non mi aspettavo erano scene d’azione al limite della fantascienza, distruzione degna di un TRANSFORMERS movie, una storia ancora più collegata col passato e soprattutto non mi aspettavo il colpo di reni sentimentale che James Wan e il cast ci hanno offerto alla fine del film.

Seguiranno lacrime SPOILERS.

ff7 cast

Il film si apre nel modo più cazzuto possibile con Jason Statham che fa quello che Jason Statham sa fare meglio: spaccare culi! Che sia in un ospedale, nelle strade di Tokyo o contro Dwayne Johnson! [botte tra titani ragazzi!]. Al di là di questo l’inizio del film è molto macchinoso, per forza di cose deve prendersi del tempo per riallacciarsi a tutte le storie appese: Dom che cerca di far riaffiorare i ricordi a Letty, Brian che cerca di sopravvivere nei panni di papà, la morte e il funerale di Han, l’incontro tra Dom e Sean visto alla fine di TOKYO DRIFT [incontro che credevo sarebbe stato usato come scusa per portare Sean nel gruppo e invece no, peccato].

Ho molto apprezzato la parte di Letty e Brian. A Letty non è tornata la memoria come se niente fosse [come sembrava alla fine dell’ultimo film] ha ancora dei problemi ad adattarsi e a riprendere la sua vita normale il che influisce sulla sua relazione con Toretto. Ancora più importante la parte dedicata a Brian forse il personaggio che più si evolve in tutto il film [che capita a fagiolo con l’addio del personaggio, mi chiedo se sia un caso o se la storia sia stata modificata in seguito all’incidente di Walker]. Come dicevo nello speciale [che trovate sempre lì in alto] apprezzo molto come la sceneggiatura di Chris Morgan si dedichi anche ai singoli personaggi oltre alla storia fracassona.

Comunque, finiti i convenevoli, il film spicca il volo!

ff7 fly car 2

Letteralmente…

ff7 fly car 5

…il volo!

Devo ammettere che il cambio di regia si fa sentire. Le scene d’azione sono ovviamente spettacolari ma James Wan non ha la “raffinatezza” [passatemi il termine] di Justin Lin, è molto più movimentato e fracassone [e sembra trovarsi più a suo agio con le scene di lotta che di inseguimento]. Oltre a questo anche la missione è molto frettolosa e si vola da un parte all’altra del mondo senza fermarsi un attimo a pensare. Inoltre, anche se i precedenti film già ci andavano giù pesante, ci sono molte scene al limite dell’inverosimile, ma questo potrebbe anche essere un valore aggiunto, dipende da che aspettative avete o da cosa avete fumato prima di entrare in sala [comunque accetto tutto, ma Dom che solleva un auto a mani nude?].

Il cast si riconferma essere ottimo, Vin e The Rock sempre cazzutissimi [e sudatissimi], Michelle Rodriguez picchiatella come sempre e dopo averle date a Gina Carano in FF6 anche questa volta dovrà vedersela con un’altra campionessa di MMA: Ronda Rousey [già vista in MERCENARI 3], Tyrese Gibson e Ludacris al centro del lato comico del film e protagonisti per la prima volta di un piccolo triangolo amoroso con la new entry Nathalie Emmanuel. Apprezzatissima la partecipazione di Kurt Russell nei panni di Nick Fury Frank Petty capo di una agenzia supersegreta [cosa sarebbero i Fast Avengers senza un Fast Fury? Tra l’altro per un attimo Russell si trasforma anche in Robocop ma questa è un’altra storia], Djimon Hounsou un po’ anonimo ma lui viene assunto più che altro per il suo aspetto minaccioso [cioè buttalo via], c’è pure una gradita sorpresa per i fan di ONG-BAK, Tony Jaa che si mette a picchiare o po’ a random Paul Walker per tutto il film.

ff7 cast 2

La FF Family per la prima volta senza canottiere o giacche di pelle.

IN CONCLUSIONE: il film è il blockbuster esplosivo e adrenalinico che tutti si aspettano, non deluderà di certo le aspettative. Molto bella la gestione dei personaggi e della storia, in particolare l’evoluzione di Brian da action-man a padre di famiglia e il rapporto tra Dom e Letty. A questo proposito viene “svelato” [virgolettato perché non era un mistero che qualcuno stava risolvendo] l’importanza del crocifisso che Toretto porta sempre al collo.

Questa è stata forse la più grande sorpresa: in LOS BANDOLEROS c’è una scena dove Letty fa svolazzare un velo, ma nessuno aveva parlato di matrimonio o indossava abiti particolari [nessuno si era mai neanche posto la domanda] era semplicemente un pezzo di tulle con cui giochicchiava, ora invece si scopre che i due hanno fatto il grande passo in gran segreto. Questa è un’ottima retcon per la loro relazione all’interno della saga, in più la catena col crocifisso, ormai parte dell’iconografia della saga, assume un valore molto più grande, oltre al fatto che ha vissuto tante avventure quanto i protagonisti stessi [per fare un po di ordine: Dom ai tempi de LOS BANDOLEROS dona il crocifisso a Letty come fosse una fede nuziale, lei però lo perde dopo l’incidente in FF SOLO PARTI ORIGINALI, Dom lo ritrova e lo tiene stretto finché non lo perde tra le favelas in FAST 5 dove viene trovato da Elena e poi ripreso ancora da Dom, in FF6 lo restituisce a Letty perchè “gli appartiene” (ora sappiamo cosa voleva dire) ma lei persa la memoria lo butta ai piedi di Owen Shaw come segno di fedeltà, dopo la sua sconfitta viene preso dalle mani di Owen (nel frattempo finito in ospedale) dal fratello Deckard che lo prende e in seguito lo butta tra le fiamme della macchina di Han dopo l’incidente visto in TOKYO DRIFT, infine viene ritrovato da Sean tra le macerie dell’incidente e consegnato a Dom in FF7 che lo riprende e lo ridà finalmente a Letty e vivono per sempre felici e contenti…dovrebbero fare un monumento a quel cazzo di crocifisso!].

Comunque, FAST AND FURIOUS 7 non è il migliore della saga, già i due film precedenti li ho trovati migliori, ma di sicuro non deluderà nessuno, se avete voglia di azione, spacconate, musica hip-hop, guerre in auto e qualche risata allora verrete pienamente soddisfatti!

Ora, ci tengo a fare un discorso a parte per la storia di Paul Walker.

ff7 paul 2

Dal lato tecnico devo dire che è stato fatto un lavoro impeccabile, mai una volta mi sono ritrovato a dire “ah, questa parte è fatta al computer[tranne nell’ultima scena di cui parlerò tra qualche riga]. Era fondamentale che la cosa riuscisse bene, non riesco a immaginare il fastidio nel veder troppo nettamente la differenza tra una ripresa reale dell’attore e una ricostruzione digitale, oltre al fatto che avrebbe spezzato troppo l’attenzione dal film, quindi tanto di cappello alla WETA DIGITAL di Peter Jackson per l’ottimo lavoro svolto.

Dal lato “sentimentale” invece….non so se sia stato lo stesso per tutti, ma per uno che ha amato la serie e in qualche modo ci è cresciuto ci sono stati momenti molto toccanti. La scena finale è stato un vero colpo al cuore, prevedibile ovviamente ma comunque difficile da ignorare.
Il cast principale [quelli più legati a Walker alla fine] che commentano di come sarà difficile andare avanti senza di lui [parlano di Brian ma ovviamente si riferiscono a Paul]. Poi c’è l’ultimo saluto di Vin Diesel. Come nel più classico dei finali vediamo Dom e Brian in auto [le stesse che guidavano alla fine del primissimo film] uno affianco all’altro in mezzo a una chilometrica strada. Ma non parte la classica gara tra i due, nessuna competizione questa volta, solo un ultimo giro in macchina in compagnia del proprio fratello, un viaggio verso l’orizzonte prima che la strada li divida [sia visivamente che…bè avete capito]. Un finale perfetto sulle note di “SEE YOU AGAIN” bellissimo brano scritto da Wiz Khalifa appositamente per Paul Walker.

Ci sono film, personaggi e ovviamente attori che in qualche modo ci toccano particolarmente, che entrano nelle nostre vite, questo è uno di quei film, per me segna veramente la fine di un’era. Per alcuni è stato l’ultimo HARRY POTTER, per altri la saga de IL SIGNORE DEGLI ANELLI, per altri ancora serie TV come FRIENDS o HOW I MET YOUR MOTHER. Per me [tra gli altri] c’è FAST AND FURIOUS.

L’ottavo capitolo arriverà sicuramente, impossibile ignorare quei 147 milioni di dollari incassati solo nel week-end di apertura e solo negli Stati Uniti. FAST AND FURIOUS 8 arriverà in futuro e magari lo guarderò anche, magari mi piacerà, magari no, ma per me questo resterà sempre un grande capitolo finale. La fine della storia, la fine di un’era, la fine della corsa.

Ciao Paul.

1820521

Annunci

9 thoughts on “FAST AND FURIOUS 7 – RECENSIONE – UN’ULTIMA CORSA

  1. Pingback: FAST AND FURIOUS: PENSIERI SPARSI SULLA SAGA – PARTE 2 | L'OSSERVATORIO

  2. Pingback: FAST AND FURIOUS: PENSIERI SPARSI SULLA SAGA – PARTE 1 | L'OSSERVATORIO

  3. Pingback: CINEMATEST – 30 DOMANDE A TEMA CINEMA! | L'OSSERVATORIO

  4. Pingback: FAST AND FURIOUS 7 – BLU-RAY – LA PROVA CHE LE AUTO POSSONO VOLARE | L'OSSERVATORIO

  5. Pingback: FAST AND FURIOUS 8 – RECENSIONE – MODERN FAMILY | L'OSSERVATORIO di PizzaDog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...