ROAD TO AVENGERS – AGE OF ULTRON: IRON MAN

Nella strada verso l’Era di Ultron c’è un personaggio che più di tutti verrà [ed è stato] coinvolto, il vendicatore con l’armatura rosso/oro, l’Avenger preferito di tutti [quelli che conoscono solo i film], il miliardario, playboy ecc ecc, più amato del mondo, ladies and gentlemen: IRON MAN alias Robert Downey Jr interpretato da Tony Stark [o viceversa, cambia poco].

IRON MAN

ironman 1

Ereditiero, figlio di un miliardario, passa le sue giornate in feste dall’alto tasso alcolico bevendo come un elefante e ciulando come un coniglio, gira in macchine supercostose, vive in una villa che noi mortali neanche in sogno, sperpera quattrini come coriandoli, è narcisista e se ne frega altamente del prossimo. Non parlo di Paris Hilton ovviamente ma di Anthony Edward Stark [meglio conosciuto come “Tony”]. Stark però non è solo un bel faccino da copertina, trattasi infatti di uno degli uomini più intelligenti del globo, genio già a 4 anni, laureato con lode a 17, capo della più grande multinazionale del mundo che opera nel settore della tecnologia e protagonista assoluto nell’industria bellica.

RDJ

“I’m fabulous”

Ed è proprio in Afghanistan a testare il fighissimo missile Jericho che troviamo il nostro eroe all’inizio della sua avventura, mentre si lecca i baffi pronto ad incassare un assegno a troppi zeri. Purtroppo un male si annida nell’ombra pronta a minare la bella vita del miliardario. Obadiah Stane, amico di famiglia e socio in affari di Stark si scopre essere avido e geloso del suo compare. In alleanza con Razalgul, terrorista a capo di un’organizzazione criminale chiamata i 10 anelli, organizza un attentato alla vita di Tonyo Cartonyo con lo scopo di farlo fuori e prendere così il controllo dell’intera Stark Industries…..o almeno questo era il piano iniziale! Purtroppo Raza fuma sassi ed è anche un po scemo e invece di uccidere il capo di una multinazionale che fornisce armi di ultima generazione all’esercito degli Stati Uniti [quindi sostanzialmente ai loro nemici] prende la furba decisione NON di ucciderlo ma di chiederne un cospicuo riscatto. Ma ovviamente non lascerà Tonino Stark rinchiuso in una prigione, magari legato e/o torturato, che modi sarebbero? No il buon Raza lo lascerà invece in una grotta tutto sommato confortevole in compagnia di un medico/ingegnere [che curerà la ferita al cuore potenzialmente mortale] ma sopratutto gli lascerà a disposizione un laboratorio fornitissimo di qualsivoglia tecnologia e carta bianca su qualsiasi richiesta di attrezzatura egli faccia. Un genio questo Raza!

ironman lab 1

ironman lab 2

Eh si, bravo…

My Little Tony non perde occasione e si mette subito al lavoro per scappare dalla sua “””prigionia”””. Costruisce una bara alta due metri fornita di super braccia, super gambe, lanciamissili, lanciafiamme e propulsori per poter volare verso l’infinito e oltre [ma seriamente i terroristi non si sono fatti due domande su cosa stesse costruendo?]. Purtroppo durante la fuga il compagno di cella e amico Yinsen perde la vita sacrificandosi per permettere la fuga a Stark. Questo gesto [ma più che altro tutti gli insegnamenti e discorsi fatti durante il loro periodo in prigione] farà molto riflettere l’ex-playboy che una volta tornato nella sua catapecchia a Malibù deciderà di cambiare nettamente vita. Come prima mossa si mangerà un McToast [e va bè], come seconda mossa chiuderà per sempre la sua fabbrica di armi nell’attesa di capire cosa farne delle sue infinite risorse tecnologiche/finanziarie. Ovviamente i suoi amici sono preoccupati per lui, prima tra tutti la sua segretaria e ingrifata spasimante Virginia “Pepper” Potts, poi il suo migliore amico, il militare James “Rhodey” Rhodes e in fine la sua guardia del corpo Harold “Happy” Hogan. Tony invece è preoccupato perché circondato da gente con nomi da cartoni animato e per la prima volta pensa alle potenziali vittime del suo operato come “fabbricante di morte“. Ultimata la sua nuova armatura decide allora di intervenire e far fuori un po di armi pericolose, qualche terrorista e gente cattiva in generale.

iron man tank

Let’s Rock and Roll!

Una volta scoperto il tradimento di Obadiah dovrà fare i conti anche con lui e con la sua effettivamente più grossa e cazzuta armatura. Avrà anche delle grane con lo Strategic Homeland Interventional Enforcement and Logistics Division Madaffakka Vattelapesca rappresentata dall’improbabile agente Phillip “Phil” Coulson. Il problema più grande per un supereroe però dovrebbe essere la sua identità segreta! Non per Super Tony ovviamente, che come se niente fosse annuncia a cuor leggero ai giornalisti, telecamere e migliaia di spettatori: “Io sono IRON MAN” e allora ciao.

IRON MAN 2

IronMan2_Poster1

Pur avendo rivelato la sua identità segreta al mondo, Tony continua a vivere la sua nuova e migliorata vita senza problemi. Come Tony Stark ha chiuso definitivamente la costruzione di armi e si impegna per un uso più nobile della sua tecnologia, come Iron Man invece si ritrova a svolgere il ruolo di deterrente nucleare mentre continua la sua caccia alle varie cellule terroristiche che fanno ancora uso delle sue creazioni militari.

stark expo

Sempre con profonda modestia ci mancherebbe.

Le cose però non tardano a peggiorare, cioè “peggiorare“, diciamo che c’è qualche inconveniente: 1) L’esercito degli Stati Uniti non tollerando più la figura di melma che Iron Man gli sta facendo fare, porta Stark in tribunale per “convincerlo” a consegnare la sua armatura [e lui risponderà con un sonoro “stocazzo]; 2) In prima linea nella campagna contro Stark c’è il Senatore Stern losco politico che si scoprirà in seguito essere una pedina dell’HYDRA [in CAP AMERICA- THE WINTER SOLDIER]; 3) il reattore ARC che porta al petto e lo tiene in vita lo sta uccidendo […] per rallentare il processo di deterioramento Chef Tony deve ingurgitare una poltiglia verdastra dall’aspetto poco gustoso; 4) preoccupati per la sorte del sommo Tony, lo SHIELD manda una babysitter per tenerlo d’occhio [una che tutti vorremmo avere]: Natalie Rushman alias Natasha Romanoff AKA la Vedova Nera anche conosciuta come quella gran figona di Scarlett Johanson [vi siete meritati un’immagine]; 5) Figona a parte, Tony non può più gestire la sua azienda e nomina Amministratore Delegato delle Stark Industries la sua segretaria Pepper Potts che di li a poco caccerà Stark dalla sua stessa azienda [vedi a fare favori?]; 6) Anche il suo migliore amico Rhodey Rhodes non ne può più delle scorribande di Party Tony e decide [ma proprio per conto suo] che non è più “meritevole” di indossare l’armatura di Iron Man, così gli ruba la Mark II, da qualche mazzolata al povero Tony [nel giorno del suo compleanno per di più] e porta l’armatura all’esercito USA perché venga studiata in ogni minimo dettaglio [così che possano creare i villain di fine film]; 7) Justin Hammer, parodia vivente di Tony Stark, è pronto a prendere il posto di principale fornitore di armi all’esercito USA ora che la Stark Industries si è fatta da parte. Cosa che dovrebbe essere facile visto che le Stark Inc. non ne costruiscono più, Hammer però si diverte a rendere la vita di Tony un inferno [o almeno ci prova] e prova anche a replicare le armature di Uomo Ferro ma non riuscendoci si mette in affari con 8) Ivan Vanko ex galeotto russo dal capello unto, alcolizzato di professione e con le fattezze di Mickey Rourke [un uomo da sposare praticamente] mosso dalla fame di vendetta verso la famiglia Stark attenterà la vita di Tony Pilota di Fomrula 1 durante una gara di Formula 1.

A parte questo la vita di Tony va alla grande!

iron man 2 hangover

Vanko dovrebbe essere la nemesi di Iron Man, vuole vendicare l’onore del padre [credo] ma aspetta parecchi anni prima di attuare la sua vendetta [perché non si è mosso prima ancora non mi è chiaro], riesce anche a costruirsi un reattore ARC, strumento potentissimo che mezzo mondo sta cercando di replicare per poter alimentare delle armature simi Iron Man, ma che usa nel modo più scemo possibile: costruendosi un bustino scomodo e delle fruste di dubbia utilità! Grazie all’incapacità dei suoi nemici, il nostro Tony Aggiustatutto riuscirà a risolvere tutti i suoi problemi in modo molto semplice e per niente inverosimile. Per prima cosa crea un nuovo elemento così da poter curare il suo avvelenamento da radiazioni [capirai], una volta rimesso a nuovo andrà a sistemare i conti con Hammer [che verrà arrestato] e con Rhodey diventato nel frattempo Don Cheadle WAR MACHINE una fottutissima macchina da guerra ambulante che alza il livello di figaggine del film a +900!

war machineCon l’aiuto del potenziato Rhodes e dell’agente segreto più sexy del mondo [che riproponiamo per la gioia di tutti voi] Iron Man salverà il mondo la Stark Expo facendo fuori l’esercito di droni di Hammer e sventando l’ancora incomprensibile piano di Vanko. Ristabilita la normalità, Nick Fury inviterà il nostro eroe all’interno di un bunker SHIELD, un bunker pieno di fascicoli top secret, di una mappa segreta che indica il luogo di potenziali superumani [tipo il corpo di Cap o il martello di Thor] e di monitor che mandano in loop vari avvistamenti di Hulk [lo SHIELD come agenzia segreta fa schifo], comunque, Stark viene portato nella base solo per sentirsi dire che per una serie di ragioni NON è idoneo a entrare nei Vendicatori [WTF?!], in compenso però può fare da consulente per loro.
Che culo!

THE CONSULTANT

il consulente 2

“Aspetta! Questo non è il mio film!”

In vista del progetto Avengers, il Consiglio di Sicurezza Mondiale vuole proporre [ovvero obbligare] lo SHIELD  a scarcerare Emil Blonsky, l’Abominio che ha distrutto mezza Harlem così da farlo entrare nella squadra dei Vendicatori. [Capito? Stark non è idoneo ma Abominio a quanto pare si]. Il Generale Ross è incaricato alla scarcerazione di Blonsky ma per impedire ciò l’agente Coulson e l’agente Sitwell mandano il Consulente per persuadere Ross dal fare ‘sta cazzata. Il Consulente è il realtà Tony il Rompipalle che con qualche battutina riesce a mandare a monte l’affare, a comprare il locale dove si sono incontrati e a farlo demolire. Ciao mamma guarda come mi diverto.

THE AVENGERS

iron man the avengers

Ancora una volta la vita di Stark va alla grande. La sua azienda è in prima linea nella progettazione di energia alternativa nel mondo [tutto grazie al reattore ARC], ha finalmente una relazione stabile stabilita con la sua ex segretaria Pepper Potts, nessuno gli rompe più le palle per il suo andarsene in giro con un’armatura supertecnologica e anche lo SHIELD sembra non avere più bisogno di lui…fino a quando un dio Asgardiano non arriva sulla Terra, ruba un artefatto alieno che si trovava sotto custodia dello SCUDO e non minaccia il mondo intero di schiavitù e invasione aliena. Al direttore Nick Fury non resta altro da fare che riunire un gruppo di supereroi bracaloni e incrociare le dita che non si scannino tra loro. Detto fatto, appena Iron Man entra in azione battibecca subito con Captain America. mancando di rispetto alla leggenda vivente [oh, oh, stiamo calmi!], subito dopo incontra il Dio del tuono Thor e sono fulmini, saette e botte pesanti, poi incontra Bruce Banner e comincia a stuzzicarlo nella speranza che si trasformi in un “mostro verde e rabbioso” e tanto per chiudere in bellezza attiva anche delle microspie per far venire a galla tutti i segreti sporchi dello SHIELD e mettere ancora più sfiducia nella neo-nata squadra.

Forse è vero che non è idoneo per il progetto Vendicatori!

RBJ bloopers

Ma non tutto è perduto, in seguito alla “””morte””” del caro Phil Coulson i Vendicacosi decidono di mettere le loro divergenze da parte e unirsi contro la minaccia comune: Loki e il suo esercito di Chitauri. Iron Man sarà in prima linea nella guerra tra gli eroi più potenti della Terra e gli alieni invasori tanto da rischiare la propria vita nel tentativo di deviare un missile nucleare [lanciato dal furbissimo esercito USA] attraverso un portale dimensionale. Finita la battaglia [e subito dopo una bella shawarmata tra amici] il buon Stark se ne andrà via in compagnia del suo nuovo amico Bruce Banner. Dove sono andati e cosa hanno fatto non ci è dato saperlo.

avengers stark banner

 IRON MAN 3

Iron-Man-3-Wallpaper_03-1024x640

Dopo aver visto cose che voi umani figurati, il povero Tony Stark si ritrova con uno stress post traumatico in seguito alla battaglia di New York. Ora che ha una relazione solida con Pepper Potts, il traumatizzato Tony non può più fare festini e alcolizzarsi come si deve, per tenere la mente impegnata passa le sue giornate ad armeggiare nella sua cantina costruendo una quarantina di potenziali giocatoli per la Marvel armature diverse. Nel frattempo una minaccia dal passato torna a tormentare la vita del miliardario: Aldrich Killian ex-quasimodo ora figaccione d’alto borgo, capo di una “fucina di cervelli” chiamata AIM, si presenterà alle Stark Industries per provolare con Pepper convincere Stark a prendere parte a non so che progetto. Ma Pepper [che da quanto ho capito è ancora la CEO delle Stark Inc.] gli da il ben servito. Brutta mossa perché in realtà Killian è il bad guy mosso da vendetta nei confronti di Tony perché tipo 14 anni fa gli ha dato buca ad un appuntamento…ad UN SOLO APPUNTAMENTO. Eh oh, sono cose difficili da dimenticare.

252cf643d1895093d9ec09ec634ff988

Sul coprpo c’ha tatuato i nomi di tutti quelli che gli hanno fatto uno sgharro…tipo due di picche o scherzi telefonici.

Parallelamente il Mandarino, un terrorista mai sentito nominare prima, minaccia il presidente degli Stati Uniti e organizza attentati qua e là. In uno di questi attentati, la guardia del corpo nonché amico di Stark Happy Hogan rimane gravemente ferito. Tony intenzionato a vendicarlo e rendere giustizia fa la cosa più sensata per un supereroe con una superarmatura: annuncia in televisione il suo indirizzo di casa. Per tendere una trappola? No, se ne starà bello comodo nel suo villozzo, senza attivare qualche misura di sicurezza intorno all’abitazione e con indosso l’unica armatura incompleta e quindi non ancora funzionante. Il Mandarino mica scemo non se lo fa ripetere due volte, manda degli elicotteri che presto silurano la Stark Mansion distruggendo tutto quanto, dalle auto alle armature, costringendo Stark alla fuga a bordo della difettosa Mark 42. Tempo qualche chilometro e l’armatura si spegne perché JARVIS ha bisogno di dormire [WTF?!] lasciando Tony a piedi in un paesino nel Tennessee. Qui farà la conoscenza di un bambino rompicazzo che senza motivo alcuno prenderà parte all’avventura del nostro Uomo di Ferro.

drabble_1__we_re_connected__tonyxreader___harley__by_mikinataka-d704k9v

Prendi per il culo vero?

In seguito all’attacco a villa Stark, il mondo è convinto che il caro Tony sia morto…ma la cosa sembra non interessare nessuno, ne a Nick Fury, ne allo SHIELD ne a uno qualsiasi dei suoi amici Vendicatori. L’unico che si preoccupa di andare a cercarlo è il suo amico Rhodey ex-War Machine ora Iron Patriot [per la gioia di nessuno]. La modifica è stata fatta dall’AIM sotto il controllo di Killian, vero leader della “fucina di cervelli“, infatti l’armatura rossa/bianca/blu verrà usata dai cattivi per catturare il presidente USA in modo che il vice Presidente, in realtà in combutta con i cattivi bla bla bla a quel punto mi sono anche perso.

Nel frattempo Tony si scopre essere MacGyver, nel primo film era riuscito a costruire il reattore ARC [artefatto al centro dei primi due film] utilizzando solo qualche cianfrusaglia. Ora, con a disposizione un intero centro commerciale, si limiterà a costruire degli improbabili gadget degni di MAMMA HO PERSO L’AEREO. Comunque, in qualche modo riesce a penetrare nella casa del Mandarino scoprendo così il vero piano dell’AIM ovvero farsi odiare da tutti i fan del fumetto di Iron Man! Il Mandarino infatti si scoprirà essere in realtà Mr. Bean assunto dall’AIM per perculare il Marvel fan medio.

3030702-trevor2_zps74bd346e

Ingoiata l’amara pillola, Tony Stark insieme all’amico Rhodey andranno a salvare il presidente USA con l’aiuto di quasi 40 armature che aspettavano solo la fine del film per fare la loro comparsa. Il faccia a faccia tra Tony e il vero Mandarino Aldrich Killian non tarda ad arrivare ma il villanzone sputafuoco vedrà la sua fine solo per mano di Pepper Potts diventata nel frattempo la Torcia Umana. Come segno di ringraziamento Tony il Folle farà esplodere tutte le sue armature, curerà Pepper e si farà asportare per sempre il reattore ARC che portava al petto.

Iron Man ora è diventato Normal Man, senza armature, senza poteri e senza una casa in cui vivere. Ma questo non lo lascerà certo con le mani in mano!

AVENGERS – AGE OF ULTRON

ironmanCon la Stark Tower distrutta in THE AVENGERS e la villa a Malibu silurata in IRON MAN 3, il nostro Tony Stark si trasferirà definitivamente a New York nella nuova Avengers Tower in compagnia dei suoi amici Vendicatori. Non sappiamo quando ne perché, ma Stark non si è ricostruito solo una nuova armatura, ma migliaia di armature sparse per il mondo. E una di queste prenderà vita e coscienza prendendo il controllo di tutte le altre e minacciando il mondo intero [perché? Non lo so, i cattivi lo fanno sempre]. Migliori informazioni ovviamente le verremo a sapere guardando AVENGERS AGE OF ULTRON questo 22 Aprile. Nel frattempo sappiamo che, insieme agli altri Vendicatori, ha messo su una specie di agenzia simile allo SHILED ma privata, si è costruito un’armatura per sconfiggere Hulk [in caso di emergenza, ma qualcosa mi dice che avrà delle precauzioni anche per altri superumani come Thor] e in qualche modo entrerà pesantemente in conflitto con Captain America [in vista di CIVIL WAR in uscita l’anno prossimo]. Ma facciamo un passo alla volta, per ora l’appuntamento è ovviamente per l’Era di Ultron!

ALL HAIL THE KING

Thor-TDW_All-Hail-the-King_3-700x425

Nota a margine per il fake-Mandarin. Dopo gli avvenimenti di IRON MAN 3, Trevor Slattery verrà arrestato e rinchiuso in prigione in compagnia di altri criminali come Justin Hammer arcinemico parodia di Tony Stark, Melvin Potter [il Gladiatore nemico di Daredevil], e alcuni sostengono perfino Luke Cage [Trevor viene rinchiuso nella prigione di SEAGATE, prigione dove ha origine Cage nei fumetti]. Nerdate a parte, un giornalista, tal Jackson Norriss, fa visita a Slattery con lo scopo di scrivere un articolo su di lui. Norris però si rivelerà essere in realtà un membro dell’organizzazione terroristica chiamata i 10 Anelli e si recherà nella prigione solo per rapire Trevor Slattery e portarlo al cospetto del……….momento di suspancia…….del VERO Mandarino! Tan-tan-tan-taaaan. Non frega niente a nessuno! Per ora non sono previsti sequel di Iron Man quindi difficilmente questa storia verrà sviluppata.

justin-hammer

“Che finale di m***a”

Tornando a parlare di cose serie, per IRON MAN la storia si chiude qui, ma la strada verso AGE OF ULTRON prosegue con:

CAPTAIN AMERICA
THOR
HULK
AVENGERS – AGE OF ULTRON

Alla prossima!

iron man poster

Annunci

9 thoughts on “ROAD TO AVENGERS – AGE OF ULTRON: IRON MAN

  1. Pingback: ROAD TO AVENGERS – AGE OF ULTRON: CAPTAIN AMERICA | L'OSSERVATORIO

  2. Il primo film di Iron Man è un ottimo film e sono convinto che il suo successo sia dovuto al fatto che, all’epoca, la major non aveva la smania di soldi che ha accumulato negli anni. E’ un film interessante e ben strutturato e all’epoca fu un tentativo, dunque il successo se lo è guadagnato.
    A mio avviso, ciò che di buono venne consolidato attraverso il primo film di Iron Man, è stato allegramente mandato a quel paese da Iron Man “Three”, film che personalmente detesto e ritengo un insulto al personaggio di Tony, al Mandarino, al pubblico stesso, a War Machine, ad Iron Patriot, ad Extremis (potrei andare avanti all’infinito). Tony è il “centro” di questo universo condiviso, essendo il primo personaggio ad essere introdotto in questo contesto, anche se ormai si stanno concentrando pure su altri personaggi.

    Liked by 1 persona

    • Concordo sul primo film, al di là della spettacolarità dei più recenti AVENGERS, WINTER SOLDIER o GUARDIANI DELLA GALASSIA, per me IRON MAN resta uno dei migliori cinecomics della Marvel [il perfetto mix tra fumetto e cinema]. Su IRON MAN 3 sono invece combattuto: trovo che sia un buon film d’azione, girato bene, con delle belle scene d’azione e il plot twist è tutto sommato geniale [si può dire quel che si vuole ma di suo è veramente una bella trovata]. Però, se devo vederlo come cinefumetto allora è un disastro: si è preso troppe libertà, ha perso lo smalto dei precedenti film e alla fine si conclude con un nulla di fatto. Non è uno dei migliori della Marvel, ma ammetto di averlo preferito ad IRON MAN 2.

      Mi piace

      • Trattandosi della trasposizione di un fumetto, ritengo che Iron Man 3 debba essere considerato come tale e non rispettare un personaggio o più, è comunque una mancanza di rispetto verso il personaggio o chi lo ha creato. Sebbene il secondo film mi abbia abbastanza deluso, lo ritengo un gradino superiore rispetto al terzo, che a mio avviso è una caduta di stile e, allo stesso tempo, la prova di un’incoerenza narrativa, soprattutto nel personaggio di Tony. Se nel primo divenne un “eroe”, dopo una vita di egoismo e imparò nozioni importanti, nel terzo sembra non essere mai diventato un “eroe”, è semplicemente rimasto lo stesso individuo egoista che era all’inizio del primo film della serie. Rimango comunque dell’idea che un film di Iron Man con il vero Mandarino, avrebbe potuto portare la serie a tutto un altro livello, unendo tecnologia e magia, fattore che ormai sta lentamente prendendo piede nei cinecomics.

        Liked by 1 persona

      • Si si, infatti ritengo che come “cinefumetto” abbiano toppato, però in fondo come film non mi è dispiaciuto. Non mi ha annoiato diciamo così, mi ha deluso ma non annoiato. Sul fatto che col VERO Mandarino sarebbe uscito qualcosa di diverso sono d’accordo. Però non con la magia, sarei rimasto più sulla linea del terrorista.

        Liked by 1 persona

  3. Pingback: ROAD TO AVENGERS – AGE OF ULTRON: THOR | L'OSSERVATORIO

  4. Pingback: ROAD TO AVENGERS – AGE OF ULTRON: HULK | L'OSSERVATORIO

  5. Pingback: AVENGERS: AGE OF ULTRON – RECENSIONE – AGGROVIGLIATI NEI FILI | L'OSSERVATORIO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...