QUOTE CHALLENGE – DAY 3: THE LAST ONE

Oooh sono arrivato sano e salvo alla fine di questo tag game! E con solo un giorno di ritardo! 😀

Ovviamente non potevo non chiudere la Quote Challenge Trilogy senza parlare dell’argomento principe di questo blog e dopo aver citato frasi da fumetti e canzoni oggi è il turno dei cimena!
Anche stavolta ho scritto le prime citazioni che mi venivano in mente, senza pensarci troppo su che se no a quest’ora stavo ancora davanti allo schermo a ponderare [e m’è andata pure bene, che se per la testa mi passavano citazioni tipo “Sei un balocco per bambini” o “Ehi tu porco, levale le mani di dosso” non so che post veniva fuori 😀 ].

Vi ricordo che la challenge prevedeva:

– 3 citazioni;
– 3 giorni;
– 3 nomine.

Orsù allora, cominciamo questo terzo e ultimo round:

1.

bruce-almighty

Dividere la minestra non è un miracolo, Bruce, è un trucchetto.
Una madre sola che deve fare due lavori e che trova ancora il tempo di accompagnare il figlio a scuola di calcio, quello sì che è un vero miracolo.
Un adolescente che dice di no alla droga e dice sì all’istruzione…questo è un miracolo.
Le persone vogliono che faccia tutto io e non si rendono conto che sono loro ad avere il potere.
Vuoi vedere un miracolo, figliolo? Sii il tuo miracolo.

da: “Una Settimana da Dio” [“Bruce Almighty”] di Tom Shadyac.

2.

will-hunting-panchina

Sai che cosa ho capito? Sei solo un ragazzo. Non hai la minima idea delle cose di cui parli.
Se ti chiedessi sull’arte probabilmente mi citeresti tutti i libri di arte mai scritti. Michelangelo. Sai tante cose su di lui: le sue opere, le aspirazioni politiche, lui e il Papa, le sue tendenze sessuali, tutto quanto vero?
Ma scommetto che non sai dirmi che odore c’è nella Cappella Sistina. Non sei mai stato lì con la testa rivolta verso quel bellissimo soffitto… Mai visto.

Se ti chiedessi sulle donne, probabilmente mi faresti un compendio delle tue preferenze, potrai perfino aver scopato qualche volta…ma non sai dirmi che cosa si prova a risvegliarsi accanto a una donna e sentirsi veramente felici.
Sei uno tosto. E se ti chiedessi sulla guerra probabilmente mi getteresti Shakespeare in faccia eh? “Ancora una volta sulla breccia, cari amici!”… ma non ne hai mai sfiorata una. Non hai mai tenuto in grembo la testa del tuo migliore amico vedendolo esalare l’ultimo respiro mentre con lo sguardo chiede aiuto.
Se ti chiedessi sull’amore probabilmente mi diresti un sonetto. Ma guardando una donna non sei mai stato del tutto vulnerabile… non ne conosci una che ti risollevi con gli occhi, sentendo che Dio ha mandato un angelo sulla terra solo per te, per salvarti dagli abissi dell’Inferno.
Non sai cosa si prova ad essere il suo angelo, avere tanto amore per lei, vicino a lei per sempre, in ogni circostanza, incluso il cancro. Non sai cosa si prova a dormire su una sedia d’ospedale per due mesi tenendole la mano, perché i dottori vedano nei tuoi occhi che il termine “orario delle visite” non si applica a te.
Non sai cos’è la vera perdita, perché questa si verifica solo quando ami una cosa più di quanto ami te stesso…

da: “Will Hunting” [“Good Will Hunting“] di Gus Van Sant.

3.

v-per-vendetta-ballo

Una rivoluzione senza un ballo è una rivoluzione che non vale la pena di fare.

da: “V per Vendetta” [“V for Vendetta“] di James McTeigue.

Che bellezza. Bene, ora è il turno dei tag e per il gran finale i fortunati blog che nomino sono:

MY MAD DREAM;

CINEMANOMETRO;

BLOCCO GLI APPUNTI.

Anche stavolta siete liberissimi di non partecipare…se non fosse che ho piazzato una bomba termonucleare nel nucleo centrale della Terra che verrà disinnescata solo quando su WordPress appariranno i vostri post evitando così la morte dell’intera razza umana.
Ma fate come volete, non voglio mettervi pressione 🙂

Oh bene, ma quindi ho finito il giochino? Peccato, cominciavo a prenderci gusto 😀
Vabbè, allora alla prossima!
Ciao eh!
Ciao!

 

Annunci

2 thoughts on “QUOTE CHALLENGE – DAY 3: THE LAST ONE

    • Per me è parecchio sottovalutato come film. O meglio, diciamo che non è una semplice commedia come molti la vedono, al di là delle risate [che ci stanno tutte] c’è anche qualcosa di più profondo nonostante resti un film “leggero”.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...