9 FACCE DA JOKER (O 9 ATTORI CHE CI STAREBBERO DA DIO NELLA PARTE)

…o anche “il post che non serve più” 😀

Perché il posto come nemesi dell’uomo pipistrello non è che sia proprio vacante, ci sta il Jared Leto che se lo tiene saldamente occupato dopo SUICIDE SQUAD anche se non sappiamo dove altro lo potremmo vedere in futuro [probabilmente nel stand alone di Bataffleck, ma chi può dirlo].

Epperò sono molti gli attori che avrebbero potuto, che avrebbero voluto, forse addirittura che avrebbero dovuto raccogliere i panni dell’iconico villain!
Non ho nulla contro Leto sia chiaro, sono sicuro che ha fatto quello che ha potuto con quello che aveva a disposizione [tranquì, nessun commento sul film di Ayer che criticarlo ormai pare essere diventato sport nazionale…..giustamente aggiungerei], ma i fancasting sono da sempre usanze tribali molto diffuse nel sottobosco nerd e quando si parla di Mr.J i fan non si sono mai tirati indietro nel proporre le proprie preferenze.

E quindi tiè, queste sono le mie proposte, nove attoroni che secondo me potevano regalarci dei Joker diversi, degni di nota e perché no magari anche memorabili!

Ah, ci tengo a precisare che questa non è una classifica, quindi i nomi li butto così un po’ come vengono.
Here we go!

WILLEM DAFOE

E partiamo dai grandi classici!
Willem Dafoe è da sempre stato chiamato dai fan a gran voce per indossare i panni del Joker e i motivi sono ovvi. Cioè, guardatelo!

WILLEM-DAFOE-bn

Con una voce terrificante e una faccia da cattivo nato, Dafoe ha già intrapreso il sentiero di supervillainzone interpretando Nornam Osborn nella trilogia del ragno di Raimi ed è da poco entrato nel cast di JUSTICE LEAGUE nei panni di Nuidis Vattelapesca [un superamico di Aquaman].
Un po’ sprecato? È quello che dicono tutti perché un po’ tutti volevamo vederlo col cerone addosso e il rossetto rosso almeno una volta.
Consoliamoci con qualche fanart.

WILLEM-DAFOE-joker

JAKE GYLLENHAAL

Altro classicone. Gyllenhaal non ha certo bisogno di presentazioni, chiunque abbia mai visto un suo film sa benissimo di come il fu Donnie Darko sia professionalmente cresciuto raggiungendo un livello attoriale invidiabile!
Film dopo film ha sviluppato una versatilità inumana passando da film d’azione, a commedie, fantascienza e ovviamente film drammoni dimostrando sempre una dedizione verso la propria arte a dir poco “pericolosa” [il modo in cui distrugge e rimodella il proprio corpo è preoccupante. No davvero. A livello medico proprio…].

JAKE-GYLLENHAAL-joker

Con delle premesse così e una faccia cosà ma soprattutto con quel luccichio pazzoide che si intravede ogni tanto nel suo sguardo, chi mai potrebbe avere dubbi sulla sua ottima performance come Clown Prince of Persia Crime?

AL PACINO

Una delle colonne portanti dell’universo attoriale americano, l’erede di Don Vito Corleone, il solo e unico Tony Montana, il Diavolo in persona.
Al Pacino possiede da sempre una presenza scenica immensa, può oscurare un intero cast di attori con un solo ruggito e zittire un’intera platea con la sola imposizione di un “whoo-ah“.

al-pacino-devil

La capacità di Big Al di passare da una recitazione intensa ad uno scatto di schizofrenia lo rendono perfetto per il ruolo del Joker, magari uno più terrificante e meno goliardico e più dedito a discorsoni filosofici, una versione simile a quella che Morrison e McKean hanno realizzato per Arkham Asylum: A Serious House on Serious Earth per intenderci.

joker-arkham-asylum

Al Pacino as The Joker“, una frase che avrei quasi paura a leggere.

JOHN MALKOVICH

Altro evergreen. Altro attore poliedrico. Altro mito. Altro pazzoide.
John Malkovich è il pazzo cinematografico per eccellenza, il ruolo di quello che non ci sta molto con la testa [possibilmente anche cattivo] gli viene propinato spesso viste le sue esagerazioni, le sue acrobazie mentali e i suoi tic malati.

JOHn-MALKOVICH-joker

A fare il matto però sono bravi tutti, in molti lo fanno e per molti il risultato è scialbo, le schizzate di testa di Malkovich però sono diverse, paiono sempre perfettamente calibrate, quasi controllate, una pazzia tenuta saldamente sotto controllo proprio come quella di Mr. J [e chiunque veda il Joker come un semplice “pazzo” senza controllo, non ha capito molto del personaggio].
Un Malkovich come Joker secondo me s’ha da fare. Poi boh, fate voi.

JOSEPH GILGUN

E da dei giganti del cinema passiamo ad un piccolo della televisione.
Perché il Rudy delle stagioni più brutte di MISFITS e il Cassidy [dell’invece bellissimo] PREACHER sarebbe una buona scelta come Joker?
Bè intano per la faccia.

E poi anche lui ha quel certo non so che di sadico. E marcio. E da malato mentale [ma ha anche dei difetti].
Ok, in confronto ai signori di prima c’è da nascondersi, ma come Joker televisivo ci starebbe da Dio, magari un novello Joker o addirittura un Cappuccio Rosso poco prima della fatidica nuotata nei rifiuti chimici [volendo seguire quella strada lì].

JOSEPH-GILGUN

TIM ROTH

Ma quanto mi piace Tom Roth!
Credo che come attore sia poco sfruttato e che pochi siano i ruoli che lo abbiano spinto veramente al massimo delle sue capacità. Il Joker potrebbe essere una di quelle.
Con quello sguardo maligno, quel ringhio fisso che ha in volto e anche il modo che ha di gesticolare e di muoversi con tutto il corpo che pare una vipera pronta ad attaccare…ci sta, dai!

tim-roth-easy-tiger

Il buon Tim ha già interpretato un comic-villainzone, nella fattispecie il cattivone Emil Blonsky/Abominio [si, si è occupato anche della motion capture del personaggio, fisica e facciale] nel maltrattato THE INCREDIBLE HULK di Leterrier. Già lì faceva paura [quasi più come Blonsky che non come Abominio] figuratevi come re del crimine di Gotham! Magari la versione post-rilancio DC, quella offertaci dal duo Snyder/Capullo con la faccia “asportata” ed elegantemente ricucita sul volto.

joker-new52

MARK HAMILL

Mark Hamill non ha bisogno di essere il Joker, lui è già il Joker!
Lo è stato dal 1992 al 1994 e periodicamente negli anni successivi fino ad oggi che, come direbbe quello là, “ancora ci da dentro“!

mark-hamill-joker

Il buon Hamill ha infatti doppiato la versione animata e videoludica del pagliaccio del crimine per moltissimi anni ed è considerato praticamente all’unanimità il miglior doppiatore che il Joker abbia mai avuto [la sua risata è patrimonio mondiale].
Quello che non è mai saltato all’occhio dei fan è che il vecchio Skywalker è anche un gran caratterista e come supercattivo ha una marcia in più. Lo abbiamo visto da poco nella serie THE FLASH dove indossa [o meglio, reindossa] i panni di Trickster, villain di serie B che nella mani e soprattutto nella voce di Hamill è diventato inevitabilmente…un Joker di serie B!

Un posto nell’olimpo della pazzia dai capelli verdi Hamill ce l’ha già, ma anche fisicamente avrebbe un bel po’ da offrire.

JIM CARREY

Qui ovviamente si vira più sul comico. O forse no?
Carrey ha già dimostrato tutta la sua colorata villaneria quando ha interpretato l’Enigmista in BATMAN FOREVER [non che ce ne fosse bisogno visti i numerosi ruoli comici che lo hanno reso famoso].
Per una versione mooooolto più leggera e divertente del Joker [cosa che oggigiorno sarebbe impossibile da proporre] ci starebbe bene …eppure c’è dell’altro…

jim-carrey-number-23

C’è che il buon Jim ha dimostrato anche una buona dose di versatilità e invero di talento attoriale non indifferente andando a recitare in pellicole come THE TRUMAN SHOW, drammi come THE ETERNAL SUNSHINE OF THE SPOTLESS MIND e perfino horror come NUMBER 23.

jim-carrey-joker

Quindi si, Jim Carrey sarebbe uno straordinario Joker comico grazie alla sua fisicità slapstick e alla sua faccia di gomma, ma nel momento del bisogno riuscirebbe anche a tirar fuori quella comicità sinistra che caratterizza certe versione del pagliaccio di Gotham.

SAM ROCKWELL

Ultimo ma non ultimo Sam Rockwell, ovvero la mia scelta preferita 😀

sam-rovkwell-joker

Uno dei problemi del Joker di Leto in my honest opinion, è il fatto di aver calcato troppo la mano e di aver forzato non poco il lato schizzoide del Joker. Rockwell non avrebbe di questi problemi, Rockwell è schizzato nell’animo.

sam-rockwell-laugh

Non so se sono solo io a vederlo, ma ha sempre quello sguardo e quell’aria un po’ stralunata che ogni tanto mi vengono dubbi se ci stia veramente con la testa.
Non che sia bravo solo a fare il matto, è un bravo attore, nulla da ridire, ma se qualcuno gli dicesse “ok, lasciati andare” secondo me assisteremmo a delle cose incredibili!
Giullare [GUIDA GALATTICA PER AUTOSTOPPISTI], inquietante [IL MIGLIO VERDE] anche drammatico [7 PSICOPATICI], per me Sam Rockwell riuscirebbe ad esplorare molti aspetti del Joker che ancora non abbiamo visto sul grande schermo e a rendere veramente giustizia a questo complesso quanto complicato [più che altro nel beccare la sfumatura giusta] personaggio.

sam-rockwell-green-mile

ALTRI NOMI RANDOM [già che siamo in ballo]

John Travolta: quando fa il matto fuori di testa mi fa impazzire! Come Joker magari non funzionerebbe, ma un Johntra completamente fuori di zucca sarebbe uno spettacolo assurdo;

Michael Keaton: Batman come Joker? Se sotto la maschera c’è Keaton perché no? Anche lui ogni tanto perde qualche rotella, se poi rivanghiamo i tempi di Beetlejuice!

L’intero cast di “7 Psicopatici: Colin Farrell, Christopher Walken, Woody Harrelson, Tom Waits, Sam Rockwell di cui ho già decantato le lodi…
Per me ognuno di loro avrebbe il potenziale per fare una qualche versione del Joker 😀

Bom, queste erano le mie proposte. Che ne pensate? Ce li vedete bene anche voi o avete qualche altro nome in mente?
Fatemi sape! Che tanto fantasticare non fa male a nessuno 🙂

Bye!

joker-comics

Annunci

24 thoughts on “9 FACCE DA JOKER (O 9 ATTORI CHE CI STAREBBERO DA DIO NELLA PARTE)

  1. Mi piace questo articolo! Allora, premesso che non ho ancora visto Suicide Squad e mi manca l’interpretazione di quello là (scusa ma per motivi personali porta sfiga quindi non lo nominerò), ma adoro sia Jack Nicholson che Heath Ledger in quel ruolo quindi considerato il fatto che già non gode di particolare stima da parte mia si dovrà impegnare tantissimo ai miei occhi 😀
    Tornando a noi, sappi che sto suonando campane in tuo onore per due nomi: Willem Dafoe e Sam Rockwell, perché adoro entrambi e l’ultimo in particolare trovo sia sottovalutassimo come attore. Sono convinta farebbe un lavorone con il joker se gli fosse data la possibilità, io ancora vorrei menarlo dai tempi di Il Miglio Verde, fai te.
    Jake Gyllenhaal lo trovo un bravissimo attore con tanto potenziale, ma non so se ce lo vedrei in quella parte, anche se tutt’ora adoro la sua interpretazione in Nightcrawler, la stessa cosa la penso di Colin Farrell, non so gli manca qualcosa ma non so cosa.
    Invece Joe Gilgun già di più.
    Un altro bravo a fare “il matto” è Paul Dano, magari non avrà il faccino che si presta a livello fisionomico ma potrebbe fare cose buone.

    Liked by 1 persona

    • Sam Rockwell è mooolto sottovalutato! Ed è anche poco sfruttato, cosa che non aiuta la sua causa 😦
      Il caro Farell invece l’ho messo solo per i suoi trascorsi come Bullseye in Daredevil [dove m’era piaciuto] quindi pensavo più a una versione action del Joker, cosa che è stata fatta sicuramente in qualche versione del fumetto [non chiedermi dove, ma sicuramente è stata fatta 😀 ].
      Per Paul Dano hai ragione, ha il faccino troppo pulito per fare il Joker…però mai dire mai sai? Anche Ledger non è che avesse la faccia da psicopatico ma con trucco addosso e una buona interpretazione ha compiuto il miracolo 🙂

      Liked by 1 persona

      • Farrell sa fare lo stronzo cosmico a dovere, mi piace anche per quello, ma è che proprio la parte dello psicolabile alla Joker non mi sembra adatta a lui, poi magari non è vero e mi ricredo. Sam Rockwell subisce un trattamento che non mi spiego, non si vede mai, lo vedi con il contagocce e io sinceramente un po’ ne soffro. Spero riappaia in qualche film a breve perché mi manca quella faccia da schiaffi.
        Ledger hai ragione, parlando in questi termini alla fine per me è stato una rivelazione. Un applauso immenso a Nolan che ci ha visto lungo a suo tempo. (Che poi non pensavo nemmeno potesse fare il miracolo Anne Hathaway con Selina, e anzi ero molto indisponente a suo tempo quando è stata annunciata per la parte, ma fortunatamente sono stata smentita).
        Io spero Paul Dano riceva tutta l’attenzione che merita perché è bravissimo

        Liked by 2 people

      • Il casting della trilgia di Nolan è stato azzeccatissimo! Ledger e Hataway erano impensabili come Joker e Selina e invece sono stati stupendi! Anche Aaron Eckhart come Harvey Dent mi è piaciuto un sacco!
        L’unico neo secondo me è stato Tom Hardy come Bane….Hardy è un attore bestiale, mettergli una maschera addosso non credo sia stata una mossa molto intelligente [e poi è un po’ “bassino” per fare uno come Bane XD].
        Paul Dano ammetto di non conoscerlo bene, l’ho visto in qualche film [lo ricordo benissimo in Little Miss Sunshine] ma per lo più in ruoli secondari. Mi consigli qualche film?

        Liked by 1 persona

      • Aaron Eckhart sì è stato bravissimo ma non dimentichiamoci di Cillian Murphy a fare lo spaventapasseri! Quell’uomo mi inquieta anche se respira, è più forte di me XD
        Tom Hardy a fare Bane sono d’accordo, diciamo che gli serviva per la fisionomia però è un po’ sacrificato come attore per un ruolo simile. Ma alla fine non avrei saputo chi altro piazzarci lì al suo posto tale da risultare credibile, quindi ben venga.
        Paul Dano in Little Miss Sunshine è fantastico (a parte che l’ho praticamente conosciuto lì tanti anni fa), sto a mia volta portando avanti la conoscenza alternando suoi film ad altri di altri attori, comunque ti consiglio: 12 Years a Slave, Youth: La Giovinezza, Ruby Sparks, Prisoners e Love and Mercy (ancora non li ho perdonati per non averlo nominato agli oscar quest’anno, è stato derubato). Adesso sto aspettando si trovi un modo di vedere Swiss Army Man dove è insieme a Daniel Radcliffe. Mi sembra un film nonsense come pochi, ma a maggior ragione proprio per questo motivo voglio vederlo perché può essere una genialità così come un’autentica cagata pazzesca.

        Liked by 1 persona

      • È vero, Cillian Murphy è stato fantastico! Inquietante al punto giusto 😀
        In effetti ci sono un po’ di film che devo ancora vedere [e in cui non sapevo recitasse] tipo Youth o 12 Anni Schiavo. Ma ho una watchlist kilometrica per cui non basta una sola vita per vedere tutto quello che voglio XD
        Swiss Army Man sono rimasto folgorato da quando ne ho sentito parlare. Non ho ancora capito se ci sono o ci fanno ma è un film che va assolutamente visto! Speriamo una qualche release fattibile.

        Liked by 1 persona

      • si no Funny Games devo ancora finirlo da tempi biblici, avevo visto a pezzi quello di Haneke e stavo morendo di ansia. Figuriamoci. No ma guarda Hannibal, lui purtroppo c’è solo nella seconda stagione ma è spettacolare.

        Liked by 1 persona

      • Non sei la prima che me lo consiglia, infatti ci sto facendo un pensierino 😀
        L’unica cosa che un po’ mi blocca è il fatto che sia stat cancellata. Ha una conclusione fattibile o rimane inconclusa?

        Mi piace

      • Fuller dice che sia una conclusione fattibile, ma è soggettiva la cosa. Cioè nel senso per me è solo un cliffhangerone potente, può essere considerato come un potenziale finale strafigo se sei un’amante del masochismo e accetti l’ipotesi romantica del non sapere. Io ad esempio no, però fosse per me lo farei andare avanti per altre 13 stagioni perché per come è scritto, sviluppato e recitato non mi stufo di vederlo XD
        Tu però fregatene di me che sono una disperata e guardalo

        Liked by 1 persona

  2. Io sin dal primo Avengers ci ho sempre visto un volto perfetto in Tom Hiddleston. La scena del gala, lui elegante, capello lisciato all’indietro e un po’ lungo, espressione beffarda. Immaginalo con l’abito viola, la pelle bianca e i capelli verdi ed otterrai il Joker.

    Liked by 1 persona

  3. Mi inviti a nozze, con questo giochino, caro mio amico blogger (nonché eroe, ma lo dico sottovoce, perché non si sa mai chi ascolti…)!

    Come per Batman, anche per il Joker le sembianze del character sono cambiate moltissimo nel tempo, passando dal delirio e dalla cattiveria monodimensionale (che avevano tutti i primi villain del Dark Knight), fino alla complicatezza strutturale degli anti-eroi degli anni ’80, 90 e 2000, mantenendo tuttavia per decenni, sia ei comics e nei cartoons, ma anche nei serial televisivi ed infine nei film, quell’aria da pagliaccio e clown nevrastenico, sempre elegante e formale, sia negli abiti che negli accessori, ma con colori e trucchi da acrobata di circo; non a caso, quando fu chiamato il visionario Tim Burton (allora nel pieno fulgore della sua creatività) a dare vita filmica a quel micro-mondo di violenza criminale di Gotrham City, egli ne ricavò dei personaggi grotteschi, con quel gusto citazionista da favola nera, gotica e retrò, impossibile e cruda, in una parola paradossale.

    Nicholson fu il Joker perfetto: un colpo di genio del casting, un attore superbo, che da nove anni non aveva smesso di gigioneggiare con il cliché del pazzo (appioppatogli da Kubrick in Shining) e che per quell’occasione fu vestito a festa e reso ridicolo e cattivo assieme, ma non tenebroso, questo no, perché le vere tenebre calarono sul Joker molto più tardi, quando la lezione dei maestri inglesi aveva gettato un’ombra davvero oscura sui comics del Batman e tutto si era reso più tragico, più morboso, più ambiguo.

    I pazzi di Alan Grant e di Jeph Loeb non facevano più ridere, ma terrorizzavano e tutto questo portò al Joker di Ledger, la creatura che serviva a Nolan per il suo Cavaliere Oscuro, ovvero il deuteragonista criminale, più masochista che sadico, con l’istinto del roofer (i coglioni estremi che cercano like sui social attaccandosi come salame da sugo ferraresi dai grattacieli) che sputa sulla sua stessa vita ed addirittura il nostro Joker sembra farlo per il raggiungimento di un momento di rispetto e di amore da parte del suo nemico.

    Ancora una volta il mondo del fumetto disse al cinema come sarebbe dovuto essere il Joker e così fu.
    Poi le cose si complicarono: la DC aprì le porte a produzioni molteplici, quasi micro-universi paralleli in cui gli stessi personaggi erano rappresentati in modo diverso sui diversi media e ci fu il Joker della serie animata e quello delle Leggende di Batman e quello delle Graphic Novel e stavamo scivolando verso i nostri tempi d’incertezza, dove anche l’ambiguità sessuale (intesa non come libera scelta di gender, ma proprio come gioco di voluta confusione da parte del sesso dominante) diventava pregio e cominciava a vendere bene e così si approdò al Joker di Leto, che tutti (più o meno, oramai) abbiamo intravisto in Sucide Squad.

    Adesso sarà ancora pò un po’ la volta sempre di Leto, ma poi?
    Giustamente Astounding PizzaDog si chiede What If? Cosa accadrebbe se un altro dovesse prenderne il posto?

    Hollywood ha mostrato che tutto è possibile: nessuno avrebbe scommesso su Affleck ed invece, secondo me, è stato un gran Batman, invecchiato, appesantito, ricco, imprenditoriale, fascinoso ed anche molto inquadrato socialmente e certamente infinitamente meno psicotico (è un bene?) del Batman di Keaton e persino di Bale (il Dark Knight di Miller, ispirazione artistica manifesta per Snyder, era poi la versione in costume di Marv di Sin City, ovvero un carro armato umano, quindi non fa testo).
    Quindi?

    Quindi il mondo è andato avanti è tanti vecchietti sono tagliati fuori, pur essendo degli attori mostruosi (Pacino, Defoe, Malkovich e perché no, persino il redivivo Matthew McConaughey o il sempre buono per tutti gli schermi Daniel Day-Lewis), ma anche il character si è evoluto e questo lascia a piedi anche Jim Carrey (concordo sul fatto che abbia dimostrato, anche solo con Man on the Moon una capacità mimetica e poliedrica mostruosa ma nell’immaginario collettivo è molo radicato il suo essere un istrione ed un mattatore più comico che drammatico) e tanti altri sarebbero interessanti per la mimica facciale m ale capacità recitative sono ben altro…
    Quindi?

    Direi che la scelta finale di PizzaDog sia davvero buona, perché Rockwell ha tutte le carte in regola (chi lo ha visto nel bellissimo film di Clooney Confessions of a Dangerous Mind può capirmi), ma certo che, se solo fosse un grande attore, il mio Joker preferito sarebbe forse quello che la produttrice ed interprete dei tre Angeli di Charlie, l’ex-bimba tossica Drew Barrymore, indicava come il “cattivo inquietante, ovvero Crispin Glover!

     

    Liked by 3 people

    • Splendido ed essenziale viaggio nell’evoluzione e nella trasposizione da fumetto a grande schermo il tuo, ti confesso che inizialmente le mie intenzioni erano proprio quelle di esplorare le varie evoluzioni del character [animate e cartacee] e appioppargli un ipotetico interprete per il grande schermo…ma tra una cosa e l’altra l’idea è andata a farsi benedire e ho fatto una semplice lista di miei attori ideali per la parte 😛
      Ma inutile piangere sulle scorie tossiche versate no?
      Anche io ho trovati perfetti per la parte Ledger e Nicholson, sono stati la scelta giusta nel film giusto al momento giusto.
      Per Leto invece è un discorso a parte, non era centrale al film [in confronto agli interpreti passati che erano a tutti gli effetti protagonisti insieme a Batman] ed hanno dovuto adeguarlo all’atmosfera sporco/goliardica del film. Se ne riparlerà in futuro o almeno almeno ad una seconda visione del film [magari addirittura con le scene tagliate]!

      Crispin Glover? Ma sai che ci avevo pensato ai tempi quando vidi Charlie’s Angels [il secondo per la precisione…non chiedermi perché ma ho visto prima il secondo e poi il primo 😀 ]?
      Ma al momento di scrivere il post non ci ho neanche pensato perché…bé, onestamente chi si ricordava di lui? XD

      Liked by 2 people

  4. Ce li vedo tutti benissimo quelli della tua lista, soprattutto Jake Gyllenhaal e Jim Carrey! Ma Colin Farrell sarebbe perfetto pure: ha quell’innato fascino da matto che ci starebbe a meraviglia nel ruolo di Joker.
    Io aggiungerei un Michael Fassbender (magari più in là nel tempo, quando anche lui sarà un po’ più maturo) e un Johnny Depp (non so se sono incappata in uno dei suoi haters, in tal caso, sorry! XD). Ma secondo me anche David Tennant potrebbe starci, in Jessica Jones ha fatto un bel lavoro e nonostante non sia mai stata una sua ammiratrice, devo dire che nel ruolo di Joker ce lo vedrei troppo! 🙂

    Liked by 1 persona

    • Fassbender mi stupisce ogni volta. Quando credo di averlo finalmente inquadrato mi tira fuori ruoli in film come Prometheus, Frank o Steve Jobs e mi dico “cazzo, c’è qualcosa che non sa fare?”.
      Non me lo sono mai immaginato come Joker, ma non mi stupirei se ne tirasse fuori una buona e inaspettata performance 😀
      Johnnino Depp [tranquilla, io non odio nessuno, al massimo prego che qualche attore smetta di recitare ma nulla più 😀 ] mi piace, ma ogni tanto sceglie l via facile riproponendo le stesse cose [a volte, non sempre]. Quando penso a Depp nel ruolo del Joker non riesco a fare a meno di pensare a Jack Sparrow, personaggio che adoro ma che dovrebbe restare un po’ nel suo 😀
      David Tennant invece sarebbe un’ottima scelta! Non ci avevo pensato ma ha tutte le carte in regola: il fisico da Joker, la voce da Joker, le movenze da Joker…in più è un grandissimo attore, cosa che non guasta 😀
      Si, assolutamente Tennant si!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...