ENDGAME

Cheeseburger.

E’ strano come lavora la mente umana. Che sarebbero scesi i lacrimoni alla fine di questo film era dato per scontato, per la natura conclusiva del progetto e celebrativa della storia stessa. Personalmente mi conosco molto bene, sono un duro fuori ma tenero dentro e non ho problemi ad ammettere che di fronte a certi film crollo. Sapevo che mi sarei commosso, forse pianto, di sicuro emozionato, eppure la lacrima non è arrivata fino a questa parola.

Cheeseburger“.

Una parola tratta dal primissimo film ma che, di per se non è passata alla storia. Non è iconica come “I am Iron Man” o “Avengers Assemble“, non è ricorsivo come “linguaggio” di Cap, non è diventato un tormentone come “another” del primo Thor, “puny God” di Hulk o “miliardario, playboy, filantropo“, non è neanche una delle battute/gag più famose del MCU. Era semplicemente una battuta detta così, una cosuccia ironica, divertente, sfacciata, forse improvvisata, perfettamente in linea col personaggio. Eppure alla fine è stata questa a farmi crollare, a farmi sorridere, a farmi buttare fuori tutto il fiato che stavo trattenendo dalla fine di INFINITY WAR dell’anno scorso, a farmi riflettere su questi 11 anni passati in compagnia di questi personaggi.

Perché alla fine è questo ENDGAME, né più né meno un tributo ai 22 film realizzati da Kevin Feige e co. e un enorme “Grazie” ai fan di tutto il mondo. E quando dico tutti, intendo tutti! Quelli che li seguono fin dal primo film, quelli arrivati dopo, quelli che io conoscevo il fumetto da prima ancora che ne facessero il film, quelli che magari si sono uniti alla festa solo all’ultimo.

marvel-iron-man-embed-01

Ricordo benissimo quando vidi il primo IRON MAN al cinema. All’epoca nessuno poteva minimamente immaginare cosa sarebbe nato da quel film. Perché non era un super eroe popolarissimo (anzi, qua in Italia era semi sconosciuto). Non era un film imperdibile, non era un appuntamento atteso come lo è stato quest’ultimo AVENGERS, non era il film “evento dell’anno”, ma tanto meno dell’estate. Era semplicemente un nuovo film su un nuovo supereroe (ce n’erano molti già all’epoca) con un bel trailer che aveva attirato la mia attenzione.

Ci andai col mio migliore amico al cinema.

E fa strano pensare che, 11 anni dopo, mi sono ritrovato nello stesso cinema (uno che non frequento neanche più, ma che per una serie di eventi mi sono ritrovato a rifugiarmici pur di vedere il film il prima possibile) con la stessa persona che ad oggi considero ancora il mio amico più caro, accompagnati questa volta da quella che sarà presto (questione di giorni) sua moglie.

Fa strano.

Pensare al tempo che passa, a noi che cresciamo, a com’è cambiato il mondo del cinema (o il mondo in generale), a come siano ambiati questi personaggi sul grande schermo rimanedo sempre gli stessi.

Stesse facce, stessi nomi eppure così profondamente diversi come solo un amico, un fratello, un compagno/a o un genitore che vedi tutti i giorni può essere. Una persona che solo quando vedi una sua foto di 11 anni fa puoi notare come sia drasticamente cambiata (cresciuta o invecchiata) restando fondamentalmente la stessa tutti i giorni.

avengers-endgame-chinese-poster

Se ne diranno tante su questo film. Questa parabola imperfetta, per nulla priva di difetti che sta già dividendo il pubblico per alcuni snodi narrativi. Eppure per quanto ce ne siano di cose da dire, allo stesso tempo da dire non c’è assolutamente nulla.

Questa è solo la fine, la ciliegina sulla torta, il saluto finale. Non giudichi una serie tv dal suo ultimo episodio. Per quanto possa piacere o no, non cambia la gioia, la tristezza e il piacere che hai passato guardandola. E allo stesso modo questo film non cambierà di una virgola il propri sentimenti verso i film passati.

Ci sarebbe da analizzare ogni singolo frame e molti lo faranno (molti lo stanno già facendo), personalmente l’unica cosa che mi resta da dire è “grazie”.

Grazie.

Una parola detta spesso a cuor leggero, in automatico, altre volte invece taciuta o non detta abbastanza, ma con un peso enorme quando detto con sincerità e affetto.

E qui l’affetto nei confronti di produttori, registi, sceneggiatori, costumisti, stuntmen, truccatori, tecnici degli effetti pratici, effetti visivi, musicisti, compositori e ovviamente attori, insomma, l’affetto verso le menti e le mani che hanno contribuito a dare vita a questo Universo Cinematografico Marvel è enorme.

Più di 10.000

Almeno 3000.

marvel_10_year

 

Annunci

15 thoughts on “ENDGAME

  1. Come ci dice lo stesso reader di WordPress, il tuo precedente post risale al 30 Novembre 2017, una vita!

    Si, una vita di tempo, in cui hai fatto di tutto, dalla ginnastica, agli studi, al lavoro, a preoccuparti della tua splendida famiglia (almeno da quel poco che lasci trapelare dai social network, le cui pagine gestisci sempre con simpatia e brio), in cui purtroppo per noi e purtroppo per il mio egoistico piacere di leggerti (e sai bene che è sempre stato così!), non hai più regalato a noi utenti di Word Press alcun tuo nuovo pezzo… Finché Kevin Feige non ha detto la parola fine a questo primo ciclo di film, a questa chiamiamola Fase 3, concludendo con Endgame una saga che nell’ultimo film hanno fatto partire, come hai scritto anche tu, dal primo Iron Man (un po’ di forzature di retcon ci sono state ma come non perdonarle?)…

    Si, ci è voluto Endgame per farti tornare, come uno di quei personaggi che compaiono alla fine del film, attraverso (SPOILER) e che hanno fatto palpitare i cuori di tutti gli spettatori, me compreso (vedere un film in una sala stracolma di fan significa respirare con essa, sentire il fiato che si trattiene, sentire gli applausi, si gli applausi, quando Cap fa quella cosa che tu sai e che solo gli ignoranti che non hanno mai letto i comics pensano sia impossibile)… Perché su una cosa non è possibile non essere daccordo ed ovvero che chi è andato al cinema in questi giorni o persino alla data di uscita (io ci sono andato il 25 Aprile, di pomeriggio, giorno del mio anniversario di matrimonio, in compagnia di mia moglie, con cui ho condiviso da sempre l’amore sia per il cinema che per i comics, visto che proprio grazie ai fumetti l’ho conosciuta!) sapeva bene che festa sarebbe stata o meglio che festa sperava sarebbe stata e di certo non è rimasto deluso!

    Hai scritto un pezzo meraviglioso: trattenuto (malgrado palpitasse di un’emozione che trapelava fortissima), dignitoso (senza superlativi da capolavorazionismo che invece sono scappati a me, come capita spesso) e soprattutto SPOILER FREE! Quello infatti di non parlare della trama, delle soluzioni narrative usate per sbrogliare una matassa quasi impossibile da risolvere, del destino dei vari personaggi, è stato un dictat che mi ero posto da tempo e che ho rispettato non solo nei miei post qui su WP ma anche sui vari social e tu, mio carissimo e stimatissimo PizzaDog, non sei stato da meno (il che è davvero clamoroso, considerando quanto hai visto, quanto hai riconosciuto dei tanti easter eggs sparsi per il film e considerando la tua cultura in merito)!

    Sottoscrivo ogni singola parola di quanto hai detto, perché questo Endgame resta un film derivativo, un immenso fanservice, una gigantesca Season Finale di una saga, un film impossibile da vedere da solo e gustabile solo come ultimo capitolo dell’intera serie ed anche senza ombra di dubbio imperfetto (anche se io sostengo che la stragrande maggioranza di ciò che viene criticato della storia abbia in realtà una spiegazione in quello che la Marvel/Disney produrrà a brevissimo,s ia come film che come fiction… Insomma, si sono palesemente lasciati tanto da narrare pe riempire ciò che ora appare come un buco, ma è solo un “non ancora narrato”), ma in ogni caso resta uno spettacolo straordinario ed assolutamente imperdibile (compreso la cavalcata un po’ trash di woman pride verso la meta sul campo di battaglia, non giustificabile certo con la logica narrativa ma giustificabilissima e persino necessaria con quella forma evoluta di storytelling per la quale una storia si costruisce anche con l’interazione con il pubblico e con il sentire comune della gente).

    Resta solo da chiedersi, amico mio, sarà questo tuo post un addio o un arrivederci? Ti eclisserai di nuovo, in attesa di un film sulle Secret Wars, come faranno i fratellini Russo, oppure?

    Per ora ti dico solo: piacere di averti riletto, mio indimenticato guru del cinema supereositico!

    Piace a 3 people

    • Carissimo, i tuoi commenti e le tua parole di lode nei miei confronti sono una delle tante cose che mi manca di questa gabbia di matti chiamato wordpress 😀

      Come (credo) ti raccontai a suo tempo e come ho scritto qua e là in qualche commento, è da parecchio che mi balenava l’idea di tornare a scrivere qualcosa in questo abbandonato blog…ma gli impegni, le altre passioni, l’entusiasmo un po’ scemato nel tempo e la vita in generale, mi hanno sempre remato contro e non ho mai trovato il pezzo/l’argomento giusto per tornare (stavo per scrivere un post in onore della morte del mitico Stan, ma non avrei detto niente che l’internet non avesse già espresso meglio di me e il modo migliore per onorarlo non poteva essere un ammasso di cliché e frasi fatte). Ma questo film, questo finale di stagione, questo gioco finale…non potevo starmene in silenzio. Questo progetto, questo sogno, questo connubio perfetto tra 2 delle mie più grandi passioni meritavano un tributo e ho sentito il forte bisogno di dire al mondo quanto fossi grato a questo universo di imperfetti eroi scalmanati, anzi, a questa banda di idioti (come diceva Peter Serafinowicz nel primo GoG).

      Sul film ci sono un sacco di cose che vorrei dire e, soprattutto, discutere, specialmente con gente colta, appassionata e onesta come te. Magari verrà il momento, ma non è questo.

      Per quanto riguarda quest’ultimo post…sarà l’ultimo? Per un attimo ci ho pensato. Che potesse essere una specie di silenzioso saluto, il mio endgame. Ma sai che c’è? Una delle cose che non stavo più apprezzando di questo blog è che stesse prendendo vita propria, che stesse diventando un obbligo (scrivere un tot di articoli ogni tot giorni/settimane, stare sempre sul pezzo, sul film del momento, sull’argomento topico, scrivere in tempo prima che uscisse il nuovo film/serie tormentone del momento…). Questo era nato come spazio mio personale e così volevo che restasse. E quindi? Quindi fanculo XD
      Non chiuderò il blog ne tanto meno ci tornerò in pianta stabile, ci farò quello che voglio. Avevo paura, dopo tanto tempo, di non riuscire più a scrivere come volevo, invece questo ultimo pezzo è fluito velocemente e piacevolmente dalla mia testa alla tastiera attraverso le mie dita e così voglio che sia sempre. Quindi quando ci sarà qualcosa di cui vorrò scrivere come questo allora lo farò…oppure no. Chi lo sa, farò quello che vorrò 😀

      Sappi però che non ho abbandonato voi altri vecchi compagni di avventura. Nonostante non si più attivo come prima nei commenti, continuo sempre a leggere i pezzi tuoi (compreso il tuo ultimo su Endgame) così come di altri amici come Lapinsu (la cui scrittura si è evoluta in maniera invidiabile), Arcangelo, Wwayne ecc, ecc
      Sappiate che, anche se non farò più rumore come prima, sarò sempre al vostro fianco. Whatever it takes (un po’ melodrammatica? Forse, ma non potevo resistere XD).

      Saluti carissimo maestro!

      Piace a 1 persona

      • Questo che ha segnato anche il tuo momentaneo ritorno su WordPress è sicuramente il film più chiacchierato di sempre… Non so se alla fine, dopo che saranno stati fatti i dovuti confronti ed i paralleli, filtrando i risultati con l’inflazione e l’adeguamento al diverso costo della vita, Endgame diventerà davvero uno dei film più visti di sempre, ma senza dubbio, aldilà dell’incasso, sarà un film di cui tutti avrannoo discusso fino allo sfinimento, fan e non fan, appassionati nerd e gente solo di passaggio ed ovviamente il motivo principale di tutto questo discutere è la trama ossia ciò di cui io e te abbiamo scelto per ora di non discutere, ma il fronte di chi parla già da giorni senza ritegno è una marea che sta per spaccare qualsiasi diga… Non c’è sito che ne parli, che non esamini punto per punto ogni increspatura, ogni errore, ogni distonia e sappiamo bene che il film di fianchi scoperti ne ha davvero una valanga (anche se io insisto che secondo me le discrepanze più macroscopiche sono in realtà dei non-ancora-narrati, più furbi che sbagliati) e la sensazione comune del pubblico dei fan è quello di una Marvel/Disney che crea storie come la Microsoft programmava i primi Windows ovvero senza testare troppo e piuttosto producendo continue patch per fixare i bug…

        Insomma, è nella natura delle cose che io e te torneremo sulla questione è sarà un grande piacere quando avverrà, ma la notizia del momento è la tua terza strada scelta per gestire il futuro del tuo blog: non lo chiudi e non ritorni nemmeno pubblicare con costanza, ma semplicemente il tuo blog sarà uno spazio che rimane aperto alla bisogna, dove tu ti recherai a parlare con gli altri solo quando vorrai e solo quando ci sarà qualcosa di cui parlare o qualche motivo che ti stimolerà a farlo… Applaudo a questa scelta, dico sul serio!

        Quando stavo leggendo le tue intenzioni, ho sorriso pensando che senza saperlo avevi usato le stessi frasi pronunciate da Idris Elba ad una giornalista, che due anni fa gli chiedeva notizie sulla quinta stagione di Luther allora inedita ed il grande attore inglese le aveva risposto che si, ci sarebbe stata una nuova stagione, ma non c’era una data fissata giacché il cast tecnico e quello recitativo si sarebbero riuniti solo quando avessero ritenuto opportuno che questo accadesse e quando l’autore avesse avuto una storia degna di essere raccontata.

        Che classe!

        E parlo di te, non di Luther!!

        Mi piace

  2. Sensazioni di ringraziamento identiche per me. Anche se ho visto il primo Iron Man da solo e ho finito di vedere Endgame abbracciato ad i miei figli, cresciuti anche loro a pane e MCU.

    Anche ti ho perso di vista fuori da WordPress, anche perchè praticamente sono passato ormai da tre anni al .org. Dove ti trovo sui social?

    Piace a 1 persona

    • Hai visto il primo film da solo e l’ultimo in compagnia dei filgi…ma che figata è? 😀
      In 11 anni il mondo e cambiato e questi personaggi dall’essere dei semplici film di supereroi sono diventati dei “compagni di viaggio”. Di quanti cinefumetti si può dire lo stesso 😀
      PS: come blog di cinema ecc non ho altri lidi. Come social personali bazzico molto su instagram (the_nilson_) in cui ogni tanto posto qualche commento delle mie visioni cinematografiche e televisive 🙂

      Mi piace

  3. Mi hai fatto incazzare a bestia, sai?
    Ma proprio tanto, giuro.
    Sono circa 7 anni che bazzico wordpress e mai mi ero incazzato così tanto.

    Hai pubblicato il tuo post il primo di maggio e già questo, di per sè, mi fa incazzare, perchè io i giorni di festa amo staccare un po’ la spina dal web e anche se il mio telefono si illumina come un albero di natale con le notifiche di WP e FB, io me ne sbatto. E quindi ho scoperto in ritardo che tu, dopo millemila anni, avevi scritto un nuovo post.
    Cazzo, non vedevo l’ora di leggerlo perchè, te lo dico sinceramente, i tuoi post mi mancavano un casino e allora accendo direttamente il pc, perchè almeno leggo meglio sul monitor 15″, arrivo gasato sul blog e cosa scopro? Che tu hai scritto un post su Endgame.
    Fanculo.
    Fanculo fanculo fanculo.
    Perchè io Endgame ancora lo dovevo vedere e non sapevo quando avrei potuto farlo e quindi… quindi sarei rimasto chissà quanto tempo senza poter leggere il tuo post che aspettavo da tempo. Mi sentivo come il fumatore che ha comprato il pacchetto ma si è dimenticato l’accendino, oppure come quando ti porti una birra in spiaggia e hai dimenticato il cavatappi.
    Fanculo ancora.
    Fanculo 3000, ecco cosa ti dico.
    Perchè ho dovuto aspettare una settimana per leggerti. Perchè anche se immaginavo che avresti scritto una rece spoiler-free, temevo che il tuo giudizio avrebbe potuto condizionare la mia visione. Ma siccome tu sei un signore, non solo non hai spoilerato, ma non hai neppure giudicato.
    Così alla fine, se c’è qualcuno da mandare a fare in culo, quello sono io, che mi sono incazzato, ho smadonnato e poi ho perfino temporeggiato la lettura, il tutto senza motivo alcuno. E quando poi hai perfino trovato il modo di farmi un complimento rispondendo al commento di Kasa, lì mi hai fatto diventare piccolo piccolo… fino a sentirmi come se fossi quell’unica probabilità su 14 milioni di cui parla Strange in Inifnity War…

    E’ stato un piacere leggerti, anche se tardi. E se tu hai ringraziato le centinaia di persone che hanno lavorato al progetto MCU, io sarò più avaro di riconoscenza e mi limito a ringraziare te.
    Alla prossima, amico!

    Piace a 1 persona

    • Carissimo!
      Ma hai fatto più che bene a non leggermi 😀
      Io mi sono isolato dai social già due giorni prima dell’uscita del film (e io l’ho visto al primissimo spettacolo, nella mezza notte tra il 23 e il 24 Aprile) pur di non leggere, non solo spoiler ma appunto anche un solo parere positivo o negativo sul film!
      Me lo volevo godere appieno il film, e così è stato (ci è scappata anche una seconda visione…e devo dire che è stata migliore della prima :D).

      Per quanto riguarda i complimenti sono meritatissimi. Anzi, sono anche rimasto basso! Come ho già detto a Kasa, pur non essendo pù attivo (come scrittore ma anche come commentatore), non ho smesso di leggere i vostri post (che mi vengono puntualmente notificati via mail) e i tuoi sono sempre un piacere da leggere!
      Non so se tornerò mai a scrivere altri post, ma di sicuro non mi stancherò mai di leggere i vostri splendidi articoli 🙂

      Piace a 1 persona

  4. Un enorme grazie agli Avengers, grazie ai quali sei tornato a scrivere. Un anno e mezzo è tantissimo tempo, e ti confesso che mi sei mancato. Mi sono mancati i tuoi fiumi di parole e i tuoi post torrenziali e fantasiosi. Questo post è più contenuto ma c’è dentro tantissimo. Grazie per essere tornato…

    Piace a 1 persona

    • Per citare l’amato Tony Stark all’inizio del suo secondo film “è bello essere di nuovo qua” 😀
      Non so se rimarrò in pianta stabile, ma questa accoglienza mi ha fatto davvero molto piacere.
      Grazie a tutti! 🙂

      Mi piace

  5. Pingback: Il film che… – GramonHill

  6. Anche a me i tuoi post mancavano un casino, quindi mi fa molto piacere che tu abbia deciso di tornare in pista: WordPress era diventato un posto infinitamente meno interessante dopo il tuo ritiro. Dal commento di Kasabake apprendo che sei attivo anche su delle pagine social: puoi darmi il link di quelle pagine, per favore?

    Piace a 1 persona

    • Grazie 1000 per belle parole!
      Devo essere sincero, anche voi mi mancatet un sacco 🙂
      Nonostante continui silentemente a seguirvi, potersi confrontare con voi è tutta un’altra cosa XD
      Per quanto riguarda i social, sono su FB (poco attivo) come Denilson Flores e su Instagram come the_nilson_ dove condivido, oltre a cose della mia vita personale, anche qualcosa a tema cinema/serie tv 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...