STAR WARS: IL RISVEGLIO DEL FANBOY – THIS IS NOT A RECE

Porco cazzo.
Porco Cazzo proprio amici miei!

Scuserete il mio francesismo [in quanto a finezza lo metto in culo a molti] ma ieri sera sono andato a vedere [con ben UN giorno di ritardo] IL RISVEGLIO DELLA FORZA e non riesco ancora a metabolizzare a quanto ho assistito!

Volevo scrivere una rece, volevo fare uno “speciale” sul film o addirittura sulla saga…ma non ce la faccio!
Come potrei? Come ha scritto giustamente l’amico Lupokatttivo sul suo blog, STAR WARS è diventato patrimonio mondiale, una cosa più grande di noi e addirittura del suo stesso creatore George Lucas!

Potrei dirne di ogni sulla trilogia originale [che col senno di poi sta effettivamente cominciando a invecchiare] e ancor di più sulla fu nuova trilogia [che non disprezzo poi così tanto…tranne Episodio I, l’Episodio I è una malattia imbarazzante] perché per quanto ami i film [e sottolineo film visto che non ho mai letto i fumetti, guardato le serie animate o giocato ai videogiochi] non mi sono mai sentito un vero Star Wars zombie o meglio un fanboy.

Ma ieri sera una volta iniziato il film ho sentito un brivido, un tremito come non ne sentivo da tempo.
Davanti al “Tanto tempo fa in una galassia lontana lontana…” scritto in un imbarazzante font che neanche Windows Movie Maker ai tempi d’oro [che poi sarebbe? Arial?], ecco è una di quelle cose SACRE per i grandi fan che invece io trovavo non fondamentale [e quasi mi aspettavo che lo eliminassero]….invece è stato bello. Emozionante.

Poi parte a palla il tema di John Williams col titolone del film e avevo capito. Ero di nuovo a casa.

C’è stato un vero e proprio risveglio dentro il mio cuor di Tuscaloosa grazie a questi nuovi personaggi che nulla hanno da invidiare a quelli più iconici, grazie alle vecchie glorie che contrariamente ad altri franchise non si mettono al centro dell’attenzione e non sono nemmeno fanservice [forse un paio si] ma accompagnano degnamente le reclute verso una nuova era starwarsiana, per Rey che credevo sarebbe stata Charlize Theron la donna più cazzuta del 2015 ma anche Daisy Ridley non scherza, per il nuovo droide ovviamente al centro del lato comico del film ma che riesce a non cadere nel ridicolo e nell’odio generale di un Jar Jar qualunque, per tutte le strizzate d’occhio alla mitologia che senza accorgermene facevano scaturire sul mio volto un sorriso a 30 e rotti denti, per il carnevale di Rio che è scoppiato nella mia testa quando è apparso il Millennium Falcon, per gli assaltatori che hanno aggiustato la loro mira ma che continuano ad essere un po impacciati e per nulla militareschi ma infondo va benissimo così, per le creature fatte ancora con giurassici animatronics anziché in CGI perché il gioco è bello quando non ne abusi e Geroge Lucas non è mai riuscito a capirlo, perché nonostante sia inaspettato come il concerto di Michael Bublé a Natale quella scena li con quel personaggio li mi ha toccato delle corde e degli organi che non credevo più di avere, perché ora mi rendo conto che in me la Forza era svanita, il mio amore per quella galassia lontana lontana era appassita già da tempo con tutti i prodotti derivati, il fanboysmo, i remastered firmati Lucas e le solite esagerazioni da teste di cazzo sedicenti nerd e i fan dell’ultim’ora che, non me ne vogliano, ma fanno spesso cadere le braccia e il latte alle ginocchia [e i cojones al suolo].

Ma J.J. è riuscito dove neanche Georgione Lucas con un intera nuova trilogia, è riuscito a risvegliare lo Jedi il padawan che è in me [sono solo un umile apprendista, ora lo comprendo]!

Per questo in tutta onestà non mi ritengo meritevole di giudicare quello che è in assoluto un DEGNO sequel di GUERRE STELLARI. Non ora almeno. Non finché il ricordo è ancora fresco.

In molti si sono cimentati e molti altri lo faranno nei prossimi giorni, sicuramente più preparati e virtuosi di me, ma per ora l’adrenalina continua ancora a scorrere potente e i miei occhi continuano a brillare neanche avessero incanalato l’energia di un sole e non c’è nulla che possa dire in questo momento se non: porco cazzo.
Porco cazzo davvero amici miei.

Au revoir!

the-force-awakens-banner

Annunci

6 thoughts on “STAR WARS: IL RISVEGLIO DEL FANBOY – THIS IS NOT A RECE

  1. Pingback: ANNO NUOVO, VITA NUOVA MA SEMPRE AL CINEMA: I FILM CHE PIÙ ATTENDO DEL 2016 | L'OSSERVATORIO

  2. Ho letto solo ora questa tua riflessione sul film, all’epoca volevo evitare giudizi altrui che potessero influenzarmi (poi me ne son dimenticato, mea culpa).
    Mi fa piacere che questo film ti abbia fatto finalmente salire la scimmia.
    Non sono totalmente d’accordo su Lucas e la CGI, cioè è innegabile che ne abbia fatto un larghissimo (ab)uso nella trilogia prequel ma col senno di poi aveva solo anticipato i tempi di quel che è divenuto il cinema oggi, in pochi possono ancora permettersi di ricostruire i set dal vivo e si preferisce la CGI. Non lo difendo, la trilogia prequel con tutta quella CGI è fredda se paragonata ai bellissimi animatronics della trilogia originale che a guardar bene tra le due trilogie è quella invecchiata meglio (al di là dei vari difetti intendo).
    Però ti consiglio di provare qualche cosa dell’universo espanso, nemmeno io sono fan di quelli fissati ma ho letto qualche fumetto e qualche romanzo, alcuni meritano e mi dispiace non siano più in continuity anche se in qualche punto Il Risveglio della Forza ci si ispira.

    Liked by 1 persona

    • Grazie 1000 per il commento Arcangelo 🙂

      Hai perfettamente ragione riguardo la CGI nella trilogia prequel e il fatto che abbia anticipato i blockbusters di oggi e anzi, ti dirò, il fatto che risulti tutto “nuovo” e fatiscente ha anche senso essendo un prequel, il mio era un discorso mirato più che altro ai numerosi ritocchi che Lucas ha fatto ai film originali! Non è solo una questione di fedeltà, ha ritoccato completamente i film senza la minima armonia artistica, ha rattoppato laddove non era necessario ne tanto meno richiesto!
      Inutile però piangere sul latte rimasterizzato, girano voci su un presunto futuro cofanetto blu-ray contenente la trilogia originale ORIGINALE priva di ritocchi…speriamo lo realizzino veramente!

      Riguardo i fumetti ci ho fatto più volte un pensiero, ma ce ne sono moltissimi e con le varie pubblicazioni non è mai facile orientarsi, poi quando hanno annunciato che tutte quelle storie non sarebbero state più canoniche mi è anche sceso un po l’interesse…
      Se hai qualcosa in particolare da consigliarmi però ti ascolto molto volentieri 🙂

      Liked by 1 persona

      • Lucas si è lasciato prendere la mano quando ha visto di poter fare cose che all’epoca gli erano impossibili, un po’ lo capisco ma l’unica cosa che non posso perdonargli è l’aver inserito lo spirito del giovane Anakin alla fine de Il Ritorno dello Jedi, così i nuovi spettatori sono “costretti” a vederli in ordine cronologico di eventi e non più in ordine di uscita andando a svaccare la scena del “io sono tuo padre”.
        Dei fumetti ho apprezzato molto Star Wars Eredità e Star Wars: Tempi oscuri, che hanno ristampato anche in formato best seller ma son fermi rispettivamente al nr 4 e 2, le miniserie su Boba Fett pubblicate però sul mensile. Devo ancora provare le storie made in Marvel. E consiglio vivamente i romanzi della Trilogia di Thrawn, il primo sequel ufficiale del vecchio universo espanso ambientato 10 anni dopo Il Ritorno dello Jedi.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...